MENU

Tutela Aria ed Energia

Il Servizio  3 “Tutela Aria ed Energia” si occupa delle seguenti attività:

  • Dichiarazioni per attività con emissioni scarsamente rilevanti (D.Lgs. 152/2006 art 272 c.1  e  parte prima dell’Allegato IV alla Parte Quinta) e relativi controlli;
  • Autorizzazioni in via generale per costruzione, modifica, trasferimento e variazione titolarità di attività classificate ai sensi dell’art 272 c.2 e c.3 D.Lgs.152/2006 e della parte seconda dell’Allegato IV alla Parte Quinta e relativi controlli;
  • Autorizzazioni specifiche per costruzione, trasferimento, variazione  titolarità di impianti industriali non ricadenti in A.U.A. e di pubblica utilità relativi a produzione di energia fino a 50 MW termici, alimentati con combustibili convenzionali (D.Lgs.152/2006 art. 269 c.2 – D.P.R. 53/98) e relativi controlli;
  • Redazione, tenuta e aggiornamento dell’inventario provinciale delle emissioni atmosferiche (D.Lgs.152/2006 – Parte Quinta – L. R. 14/99 art. 112 lett.b) );
  • Servizio di rilevamento dell’inquinamento atmosferico mediante laboratori mobili; individuazione di zone a rischio e collaborazione con i Comuni per la predisposizione dei  piani di risanamento; coordinamento delle attività relative alla caratterizzazione atmosferica del territorio della Città metropolitana di Roma Capitale (D.Lgs.267/2000 art. 19 lett.g – L. 615/66 art.7; L.R.14/99 art.112);
  • Verifica rispondenza dei piani comunali di zonizzazione acustica con gli strumenti urbanistici comunali; coordinamento dei piani di risanamento acustici comunali e predisposizione piano provinciale; coordinamento attività di risanamento acustico su scala provinciale (L.447/95 – L.R.18/2001 – L.R. 14/99 art.109 );
  • Valutazione dei progetti di risanamento nonché vigilanza sull’osservanza dei limiti e dei parametri previsti dalla normativa vigente e sull’esecuzione delle azioni di risanamento in relazione agli impianti di radiocomunicazione destinati alle telecomunicazioni satellitari ed alla radar-localizzazione ad uso civile, agli impianti di tratta ponti-radio e ripetitori ponti-radio e agli elettrodotti aventi tensione fino a 150 kV (L.36/01 – L.R. 14/99 art.114);
  • Adozione dei programmi d’intervento per la promozione delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico; verifica di compatibilità dei piani dei comuni, con popolazione superiore a 50.000 abitanti, per l’uso delle fonti rinnovabili di energia; autorizzazioni all’installazione e all’esercizio degli impianti di produzione di energia se alimentati da fonti rinnovabili (L.10/91 – L.R. 14/99 art. 51 c.1 );
  • Funzioni amministrative concernenti la concessione dei contributi di cui agli artt.8, 10 e 13 della L.10/91 per il sostegno dell’utilizzo delle fonti rinnovabili d’energia nell’edilizia, il contenimento dei consumi energetici nei settori industriale, artigianale e terziario, la produzione di fonti rinnovabili d’energia nel settore agricolo (L.R. 14/99 art.51 c.2);
  • Autorizzazioni degli elettrodotti con tensione fino a 150 kV e relativi controlli (L.R.14/99 art.121 c.1 lett. c);
  • Autorizzazioni alla costruzione degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e relativi controlli (D.Lgs.387/2003 – L.R. 14/99 art. 51 c.2 come modificato dalla L.R.18/2006);
  • Collaborazione con la Regione per la predisposizione e gestione del piano e programma per il risanamento della qualità dell’aria (D.Lgs.381/99 e D.M.60/2002);
  • Partecipazione alle Commissioni Aeroportuali di Ciampino e Fiumicino costituite ai sensi dell’art.5 del D.M. 31/10/1997;
  • Controllo sul rendimento e sul risparmio energetico degli impianti termici nei Comuni con popolazione inferiore a 40.000 abitanti (L.R. 14/99 art. 51 c.1 lett. d  – L.10/91 art.31).