MENU

Bando periferie, Fucci: “Riqualifichiamo i territori, al fianco dei Comuni per fare presto e bene”

14 giugno 2017

Questa mattina il Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma Capitale, Fabio Fucci, ha incontrato i Sindaci interessati del “Bando Periferie” ed i Municipi del Comune di Roma. “Il nostro progetto è stato finanziato e interesserà sette Comuni e cinque Municipi della Capitale”. Quaranta milioni di euro per 15 interventi su due quadranti del territorio metropolitano di Roma.

“L’Obiettivo principale – ha spiegato Fucci – ridurre il divario tutt’ora esistente tra la crescita demografica delle periferie e la perdita di tessuto sociale, carenza di servizi pubblici, attività produttive e possibilità occupazionali, che rendono sempre più evidente il disagio e il degrado sociale e la mancanza di risposta ai bisogni dei cittadini. Per fare questo è necessario andare tutti assieme, con una unica procedura, in modo da essere uniformi nella vocazione del bando e per fare presto e bene.”

I comuni interessati sono Fiumicino, Pomezia, Anguillara Sabazia, Tivoli, Guidonia, Fonte Nuova e Monterotondo. Si interviene anche nei municipi XIV, XIII, XII, IX e VIII.

Si stimano benefici diretti per il 17% della popolazione metropolitana (i circa 220 mila abitanti dei municipi e dei Comuni direttamente coinvolti dagli interventi), ma i benefici indiretti ricadranno su oltre due milioni di abitanti (oltre un terzo della popolazione), che beneficeranno di maggiori servizi e opportunità di crescita socio-culturale, assistenza, migliori infrastrutture.

“La nostra struttura è a disposizione dei Comuni e Municipi – ha detto Fabio Fucci ai rappresentanti dei comuni presenti – da domani inizieranno le riunioni tecniche, tra Segretari comunali, Uffici ragioneria e Tecnici per armonizzare i tempi, che devono essere i più veloci possibili ma che non facciano rimanere indietro nessuno. Gli interventi, riguarderanno la rifunzionalizzazione delle aree pubbliche, la mobilità sostenibile, la sicurezza del territorio, il contrasto al disagio sociale e culturale. Inoltre – ha concluso il Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma – sarà dedicata un’area riservata sul sito istituzionale per questo progetto”.