MENU

Emergenza Neve: iniziative adottate e attività programmate dalla Città metropolitana

26 febbraio 2018

Stamani, alle ore 9, presso la Prefettura si è tenuta la riunione del Comitato Coordinamento Soccorsi durante la quale, alla presenza dei rappresentanti politici e dei dirigenti di tutte le Istituzioni interessate, è stata esaminata la situazione meteorologica e le connesse criticità riguardanti la Capitale ed il territorio provinciale.

Per la Città metropolitana di Roma Capitale, presente il Consigliere Maria Teresa Zotta, in rappresentanza del Sindaco metropolitano Virginia Raggi, ed i dirigenti della Polizia Locale, della Protezione Civile e della Viabilità, sono state riferite le problematiche esistenti sul territorio provinciale nonché le iniziative adottate e le attività programmate.

In particolare, grazie alla preventiva attivazione dell’Unità di Crisi della Città metropolitana – presieduta dal Consigliere delegato alla Protezione Civile Matteo Manunta, coordinata dal Segretario Generale Dott.ssa Serafina Buarnè, con il contributo di tutti i Dirigenti interessati, costituita già dal pomeriggio di ieri – è stato possibile dispiegare sul campo personale della Polizia Locale della Città metropolitana e del Servizio di Viabilità già dalle prime ore del pomeriggio di ieri.

La Polizia Locale, in particolare, in attuazione al “Piano Neve” della Prefettura di Roma, ha presidiato i caselli autostradali assegnati dalla Polizia Stradale ed ha svolto servizio di pattugliamento presso le arterie provinciali ove erano segnalate le maggiori difficoltà di percorrenza, in ausilio anche al personale cantonieristico provinciale.

Il Servizio di Viabilità ha assicurato il proprio contributo presso le strade di competenza e, al momento, non sono segnalate particolari criticità.

Terminata l’opera di pulizia delle strade, è già in atto lo spargimento del sale per evitare il pericolo ghiaccio, chiaramente con gradualità in relazione ai mezzi disponibili ed alle arterie di maggiore percorrenza veicolare,

Il Dirigente all’edilizia provinciale ha disposto l’accensione straordinaria dei riscaldamenti degli istituti scolastici al fine di garantire la temperatura costante minima in considerazione del crollo delle temperature previste nelle prossime ore e l’attivazione del servizio di pulizia della neve e spargimento di sale nei plessi scolastici.

L’Unità di Crisi della Città metropolitana si è aggiornata alle 17 di oggi per valutare gli esiti delle iniziative adottate e per programmare quelle necessarie per le prossime ore.

Alle 20, presso la Prefettura, è stato aggiornato il Comitato Coordinamento Soccorsi, allorchè il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale emanerà il nuovo modello previsionale metereologico, che consentirà di assumere ulteriori iniziative nella Capitale e nella provincia.

Dal modello secondo l’ ‘Osservatorio’ emerge che l’aria fredda è già transitata completamente sul Lazio e sta spazzando via la nuvolosità; ci sarà intensificazione dei venti da nord e temperature in picchiata sin dalle prime ore del pomeriggio, nella serata e nella giornata di domani.

Nella mattinata, il Governatore della Regione Lazio ha firmato lo “Stato di mobilitazione ” che consente al Comune di Roma di chiedere il contributo di tutti per avere mezzi a disposizione anche da parte di privati per fronteggiare le esigenze derivanti dall’emergenza neve.