MENU

Liceo Democrito: da Amministrazione soluzioni per sovraffollamento. Zotta: “Interveniamo nell’emergenza, ma lavoriamo per soluzioni durature”

14 novembre 2017

Dopo le verifiche effettuate nei mesi scorsi, per vagliare le possibili soluzioni al sovraffollamento del liceo Democrito, è stato sottoscritto ieri con il Vicariato il contratto di comodato d’uso per i locali della Parrocchia S. Tommaso Apostolo. Con sei aule, che verranno allestite negli spazi parrocchiali, si dà così una prima , temporanea risposta agli oltre 100 studenti, evitando cosi il ricorso ai doppi turni. A breve, terminato l’allestimento per adattare gli spazi, i ragazzi potranno così fare lezione regolarmente.

Ed è definito anche un intervento di lungo periodo, per rendere strutturale l’ampiamento del plesso, attraverso la posa in opera di moduli prefabbricati negli spazi circostanti. Con le risorse di quest’anno, sono già state avviate le indagini preliminari sul terreno e individuato il tipo di prefabbricato, pienamente in regola con norme antisismiche , antincendio e di efficienza energetica. Nel corso del prossimo anno verranno affidati i lavori per la posa in opera.

“Riusciremo a dare ai ragazzi, alle famiglie e agli insegnanti una risposta chiara, con una soluzione economica e sostenibile, soprattutto duratura nel tempo, all’attuale insufficienza della capienza dell’istituto, che si è trovato nell’emergenza di gestire il surplus di iscrizioni dovuto al grande aumento demografico in quell’area. Il sovraffollamento non riguarda ovviamente solo la zona del X municipio in cui si trova il Democrito, ma gran parte degli edifici su tutto il territorio metropolitano, specialmente delle aree periferiche.  Grazie alla collaborazione tra i nostri uffici e la dirigenza scolastica, possiamo dire che un passo avanti è stato fatto, così come siamo a lavoro su tanti altri fronti”.

Così Teresa Zotta, Consigliera delegata all’edilizia scolastica della Città metropolitana di Roma Capitale.