MENU

Progetto europeo ENERJ: il 5 e 6 giugno il terzo workshop in Slovenia

7 giugno 2018

Per il progetto ENERJ nei giorni 5 e 6 giugno scorso si è tenuto a Nova Gorica (Slovenia) il terzo workshop internazionale per parlare degli strumenti tecnici e finanziari che le autorità locali possono utilizzare per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici.

Proseguono così le attività del progetto ENERJ, finanziato dal programma europeo Interreg MED, che vede insieme partner di 8 paesi (Italia, Grecia Spagna, Slovenia, Croazia, Portogallo, Cipro e Malta) per definire strategie comuni per aiutare le autorità locali ad ottimizzare le risorse dei fondi FESR e trovare soluzioni innovative di finanziamento pubblico/privato per efficientare gli edifici pubblici (uffici, scuole etc.).

Nello specifico è stato discusso uno degli strumenti previsti dal progetto e cioè la possibilità di mettere insieme le esigenze di interventi di diverse municipalità che unitamente possono far raggiungere le massa critica che può attirare l’interesse di Enti e operatori dell’energia come le ESCO e rendere possibile il finanziamento degli interventi di efficientamento. La Joint Action (Azione comune) prevista dal progetto è proprio la costruzione di una progettualità condivisa tra diversi soggetti con questo scopo. Due Focus Group locali sono già stati realizzati dai partner ed altri due sono previsti entro l’anno, organizzati per discutere con gli stakeholder sugli strumenti più idonei e per lo scambio di esperienze e buone pratiche realizzate in tutti i paesi coinvolti del progetto.

Si è anche parlato dei corsi di aggiornamento che saranno realizzati nei prossimi mesi e che ciascun partner svolgerà nel proprio territorio, uno strumento formativo per amministratori, funzionari locali, energy manager sul tema del progetto.

Il prossimo incontro è previsto per ottobre a Porto Alegre, in Portogallo.