MENU

Stadio Roma, Fucci: “Parere favorevole. Spunti migliorativi per il bene dei cittadini”

23 novembre 2017

La Città metropolitana di Roma Capitale depositerà domani in sede di Conferenza di servizi il parere unico sul progetto dello Stadio.

Il nuovo progetto definitivo presentato dalla Società Eurnova SpA è stato esaminato dalle cinque aree tecniche interessate, mobilità, viabilità e infrastrutture viarie, pianificazione territoriale, ambiente, commercio/sviluppo locale, oltre alla Segreteria Tecnico Operativa della Conferenza dei Sindaci dell’ATO2 Lazio Centrale-Roma, e tutte hanno formulato pareri con prescrizioni e condizioni che gli stessi Dipartimenti e Servizi ritengono tecnicamente superabili, il che ha consentito l’espressione di un parere unico di assenso.

“I nostri tecnici – dichiara il vice Sindaco Fabio Fucci- hanno offerto nel parere spunti migliorativi del progetto stesso su due importanti tematiche: quello della viabilità con il miglioramento dell’asse Via Ostiense – Via del Mare, dal G.R.A., al nodo Marconi e quello relativo alla mobilità per garantire la ripartizione modale prevista dall’Assemblea Capitolina, fra trasporto pubblico su ferro e trasporto privato su gomma”.

“Abbiamo lavorato con con un atteggiamento collaborativo e con lo spirito costruttivo – sottolinea il Vice Sindaco Fabio Fucci – per indicare il superamento delle criticità residue, soprattutto finalizzato a garantire la sicurezza degli utenti delle strutture e delle infrastrutture interessate dal progetto”.

“Il nostro intento – conclude Fucci – resta quello di fornire ogni forma di collaborazione e disponibilità, con tutti i partner coinvolti, al fine di giungere ad una soluzione finale condivisa sulla proposta progettuale dello Stadio della Roma, tenendo sempre in primo piano il conseguimento dell’interesse pubblico e la sicurezza dei cittadini. Spero che i proponenti possano cogliere da questi spunti migliorativi, l’occasione per rendere più sicuro ed efficiente un progetto nel quale tutte le persone possano godere delle infrastrutture e delle opere pubbliche contenute.”