MENU

Support Interreg Europe

 

 

Il progetto è finalizzato allo scambio di esperienze e buone pratiche tra pubbliche amministrazioni che forniscono indirizzo strategico, assistenza tecnica e finanziaria ai Comuni per lo sviluppo di politiche energetiche (ad esempio, i Coordinatori del Patto dei Sindaci) ed agenzie per l’energia, al fine di sviluppare strategie locali e piani per una più efficiente definizione, coordinamento ed implementazione degli strumenti volontari per l’efficienza energetica e le rinnovabili nelle aree urbane/metropolitane, quali il PAES o i Piani di Adattamento ai Cambiamenti climatici.

Obiettivi specifici del progetto sono:

– Promuovere l’integrazione dei PAES dei singoli Comuni in PAES di livello distrettuale, al fine di catalizzare una più ampia gamma di fondi ed investimenti (ad esempio, i fondi BEI) e di incidere in modo più efficace sui consumi e sulle emissioni.

– Orientare i bandi dei Programmi Operativi Regionali al fine di creare una corsia prioritaria per l’implementazione delle azioni previste nei PAES ed indirizzare i Fondi Strutturali verso interventi strutturali che siano efficienti dal punto di vista dell’utilizzo delle risorse, con un raggio d’azione più ampio ed un impatto significativo in termini di riduzione dei consumi e delle emissioni, e che prevedano il coinvolgimento di cittadini ed imprese locali; realizzare campagne di sensibilizzazione su larga scala per modificare profondamente i comportamenti di cittadini ed imprese in relazione ai consumi di energia ed alla mobilità; promuovere azioni di capacity building e di formazione per Energy managers in grado di lavorare a livello distrettuale;

– Promuovere la piena integrazione dei PAES nel quadro della pianificazione territoriale e della valutazione ambientale, sia a livello regionale che locale (secondo i principi della governance multi-livello), per rafforzare il loro ruolo nella governance territoriale.
Per la Città metropolitana di Roma Capitale, l’azione specifica riguarda la promozione dell’eco-efficienza e riduzione del consumo primario di energia negli edifici e nelle strutture pubbliche: interventi per edifici singoli o ristrutturazioni di complessi, installazione di sistemi intelligenti di controllo remoto, controllo, gestione, monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici (edifici intelligenti) nonché delle emissioni inquinanti, anche attraverso l’utilizzo di mix tecnologici.

Il programma operativo regionale 2014-2020 del FESR mira a promuovere l’efficientamento energetico degli edifici pubblici attraverso audit energetici come punto di partenza per migliorare le prestazioni attraverso l’isolamento termico e le tecnologie efficienti, il teleriscaldamento, la cogenerazione, la tri-generazione, il controllo remoto, i sistemi di gestione e la produzione locale di energia. La Regione Lazio mira a ridisegnare 600 edifici pubblici riducendo il consumo energetico annuo di 10.000 MWh e le emissioni di CO2 di 6000 tonnellate. Gli edifici pubblici della Città Metropolitana di Roma Capitale (CmRM) ammontano a circa 400 di cui 330 sono complessi scolastici secondari. La Città metropolitana di Roma Capitale si è impegnata a risparmiare il 25% dei costi energetici annuali scolastici, quantificabile in più di 12 milioni di euro. Per raggiungere questi obiettivi strategici occorre migliorare le condizioni per l’attuazione dei piani locali e provinciali in materia di energia e clima, in particolare i SEAP di circa 80 città che coprono l’85% della popolazione della Regione e i SEAP della Città Metropolitana stessa. Al fine di raggiungere gli obiettivi strategici di cui sopra, l’azione 4.1.1 deve essere resa accessibile per le parti interessate, in primo luogo le amministrazioni locali, la città metropolitana e le province per sviluppare appieno, in maniera coerente e a lungo termine le potenzialità dei fondi FESR.

Il progetto ha avuto inizio nel mese di gennaio 2017.

Il primo meeting di progetto si è svolto a Roma nel gennaio 2017, il prossimo 15 maggio 2017 si è tenuto a Roma il kick off meeting dedicato agli stakeholder regionali. Leggi la news qui

Sito web del progetto